Incentivi efficienza energetica

Incentivi per l’efficienza energetica, strumenti disponibili

By Luglio 13, 2019 Luglio 22nd, 2019 No Comments

Incentivi per l’efficienza energetica: strumenti disponibili

Per la promozione dell’efficienza energetica presso

  • imprese
  • privati
  • pubbliche amministrazioni

lo Stato Italiano (Ministero Sviluppo Economico-MISE) mette a disposizione diversi mezzi di incentivazione
economica:

  • detrazioni fiscali
  • conto termico
  • certificati bianchi

Detrazioni fiscali

Realizzando interventi di riqualificazione energetica degli edifici si puo’ avere diritto a detrazioni fiscali fino al 75% delle spese.

Le detrazioni sono gestite dall’ ENEA tramite l’Agenzia Nazionale per l’Efficienza Energetica, e sono state istituite con la Legge n°296/06 (Legge Finanziaria 2007).

Queste agevolazioni fiscali sono state confermate anche per l’anno 2019 (vedi Legge di Bilancio 2019 – L.30.12.2018 n.145, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.302 del 31.12.2018)

La proroga dei benefici economici per le spese di efficientamento energetico (sostenute dal 1° gennaio al 31 dicembre 2019), riguarda:

  • edifici (Ecobonus)
  • ristrutturazioni (Bonus Casa)

Accedendo a i “PORTALI 2019″ dell’ENEA e’ possibile inviare le pratiche relative agli interventi che sono terminati nel 2019.

Conto termico 2.0

E’ un sistema di sostegno per l’installazione di piccoli impianti per la produzione di energia termica, derivante da fonti rinnovabili, e per aumentare l’efficienza energetica.

Il conto termico e’ stato introdotto nel nostro paese con il DM DEL 28 DICEMBRE 2012.

Il GSE (Ente Gestione Servizi Energetici) e’ l’organismo preposto ad occuparsi della gestione dei fondi, dell’accoglienza delle domande (tutte le informazioni sono reperibili sul sito del GSE-manuali-moduli-procedure) e della loro validità.

Ogni anno vengono stanziati complessivamente 900 milioni di euro che vanno distribuiti tra i vari soggetti beneficiari:

  • imprese
  • privati
  • pubbliche amministrazioni (relativamente alle quali il contributo stanziato e’ di 200 milioni di euro annui)

Certificati bianchi o Titoli di Efficienza Energetica (TEE)

I certificati bianchi sono titoli che hanno lo scopo di certificare il conseguimento di risparmi energetici raggiunti attraverso specifici interventi.

I Certificati Bianchi vengono rilasciati sulla base di obiettivi di risparmio di energia primaria, prefissati e obbligatori, da raggiungere per i distributori di energia elettrica e gas naturale che hanno più di 50.000 clienti finali.

Per il triennio 2017/2020 sono stati fissati i seguenti obiettivi di risparmio energetico:

Risultati obbligatori da raggiungere sono per il:

• 2017: 7,14 Milioni di TEP*
• 2018: 8,32 Milioni di TEP
• 2019: 9,71 Milioni di TEP
• 2020: 11,19 Milioni di TEP
(TEP= tonnellata Equivalente di Petrolio)

E’ previsto l’accesso al meccanismo dei Certificati Bianchi anche per la CAR (Cogenerazione ad Alto rendimento).

Le condizioni e le procedure di accesso sono stabilite dal D.M. 05/09/2011.

Il GSE e’ l’organismo preposto ad effettuare verifiche e controlli per riconoscere che le unità di cogenerazione siano effettivamente CAR e quindi meritevoli di ricevere l’incentivo previsto.

Fondo nazionale efficienza energetica

Il Fondo sostiene, con l’erogazione di incentivi economici, gli interventi di efficienza energetica realizzati da

  • imprese
  • pubblica amministrazione
  • ESCO (Energy Service Company– impresa in grado di fornire tutti i servizi tecnici, commerciali e finanziari necessari per realizzare un intervento di efficienza energetica

su

  • immobili
  • impianti
  • processi produttivi

Fu istituito presso il Ministero dello sviluppo economico (vedi articolo 15, comma 1, del decreto legislativo 4 luglio 2014, n. 102), ed è disciplinato dal decreto interministeriale 22 dicembre 2017.

Leave a Reply